42A EDIZIONE

 

PREMIO TENCO 2018

 

MIGRANS UOMINI, IDEE, MUSICHE

 

TUTTO IL PROGRAMMA

  

GIOVEDì 18 OTTOBRE

 

ELISA – NERI MARCORÈ & EDOARDO DE ANGELIS – PAPÌA & CAPURSO – LO STATO SOCIALE – SIGHANDA – ZUCCHERO

VENERDÌ 19 OTTOBRE

 

SIMONE CRISTICCHI – GIUA – ALESSIO LEGA E FROLOVA – TOSCA – DAVIDE VAN DE SFROOS – WILLIE PEYOTE  

 

SABATO 20 OTTOBRE 

 

ADAMO – PIPPO POLLINA

 

E i vincitori delle Targhe Tenco

GIUSEPPE ANASTASI – MIRKOEILCANE – MOTTA – FABIO CINTI- FRANCESCA INCUDINE

 

INTERVENGONO ALLE SERATE: DAVID RIONDINO & ENRICO RUSTICI

 

PRESENTANO: ANTONIO SILVA E MORGAN

 

E MERCOLEDI’ 17 OTTOBRE

 

“A SCUOLA CON GABER” – MASTERCLASS PER GLI STUDENTI

 

18 – 19 – 20 OTTOBRE – TEATRO ARISTON / SANREMO

 

 

 

 

Milano, 25 settembre 2018 – E’ stato annunciato oggi, nel corso di una conferenza stampa a Milano, il ricco cast della 42° edizione della RASSEGNA DELLA CANZONE D’AUTORE (PREMIO TENCO 2018) in programma il 18, 19 e 20 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo.

Sul palco si alterneranno generi e stili musicali differenti, ma sempre sotto il segno autentico della canzone d’autore: dai Premi TencoZucchero e Adamo, a Elisa, dalle Targhe Tenco MottaMirkoeilcane, passando per l’incontro musicale tra Neri Marcorè ed Edoardo De Angelis, e poi Lo Stato sociale, Willie Peyote e tantissimi altri per una tre giorni che conta oltre 24 artisti in cartellone e altri attesi negli incontri pomeridiani.

Inoltre, una sostanziale novità per l’edizione 2018: per la prima volta lo storico presentatore Antonio Silva sarà affiancato da un “collega” d’eccezione: l’eclettico cantautore Marco Castoldi, alias MORGAN.

In linea con la decisione del Club Tenco di dedicare al tema Migrans – Uomini, idee, musiche tutte le iniziative del 2018, anche le scelte artistiche della RASSEGNA DELLA CANZONE D’AUTORE – PREMIO TENCO 2018 vanno in questa direzione. È stato prediletto, quindi, un cast che ha un legame forte con le “migrazioni”, nel senso più ampio del termine.

  

«Il titolo Migrans – ha spiegato in una nota il Responsabile artistico del Club Tenco, Sergio Secondiano Sacchifa riferimento non soltanto all’ineludibile tema dei flussi migratori, di cui si parlerà soprattutto nei pomeriggi e di cui l’opera di Michelangelo Pistoletto La Venere degli stracci, scenografia in teatro, fungerà da costante richiamo visivo, ma a tutto ciò che riguarda l’attraversamento di confini: temporali, geografici, linguistici, culturali, musicali. Quindi, uomini, idee, musiche».

Ecco il programma in dettaglio.

GIOVEDÌ 18 OTTOBRE. Ad aprire la prestigiosa Rassegna della canzone d’autore con la storica sigla ad omaggiare Luigi Tenco, nell’80° anno dalla sua nascita, sarà ELISA. Quindi, a calcare il palco dell’Ariston sarà il Premio Tenco 2018 ZUCCHERO che si esibirà con L’Orchestra giovanile di Sanremo, e poi la coppia NERI MARCORÈ & EDOARDO DE ANGELIS, il duo PAPÌA & CAPURSO nel “simposio” tra la chitarra flamenca 7 corde e all’inedita doppia chitarra elettrica 7 corde. Tra le “migrazioni” di trasversali aree musicali si potrà assistere all’esibizione de LO STATO SOCIALE per chiudere poi con l’artista e cantautrice siculo-belga SIGHANDA. Intervengono DAVID RIONDINO & ENRICO RUSTICI.

VENERDÌ 19 OTTOBRE sarà la volta di SIMONE CRISTICCHI, la giovane cantautrice GIUA e poi ALESSIO LEGA che canterà anche un brano con FROLOVA. Arriverà poi la cantante e attrice teatrale TOSCA, la musica di confine di DAVIDE VAN DE SFROOS e una delle figure più interessanti e innovative attuali dell’hip pop made in Italy, WILLIE PEYOTE. Nella stessa serata, il gastronomo, sociologo, scrittore e fondatore dell’associazione Slow Food, CARLO PETRINI ritirerà il Premio Tenco operatore culturale. Intervengono DAVID RIONDINO & ENRICO RUSTICI. 

SABATO 20 OTTOBRE sul palco salirà l’altro Premio Tenco 2018, ADAMO, quindi PIPPO POLLINA e tutti i vincitori delle Targhe Tenco 2018: MOTTA (Disco in assoluto), GIUSEPPE ANASTASI (Opera prima), MIRKOEILCANE (Canzone singola), FABIO CINTI (Interprete di canzoni), FRANCESCA INCUDINE (Album in dialetto) e un rappresentante di VOCI PER LA LIBERTÀ / UNA CANZONE PER AMNESTY (Album a progetto). Intervengono DAVID RIONDINO & ENRICO RUSTICI.

Le Targhe Tenco sono votate dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti, esperti e critici musicali.

A firmare la regia del Premio Tenco 2018 sono Arturo Minozzi (già regista per Rai e Sky) e Giuseppe Marco Albano. Direttore della fotografia, Marco Lucarelli.

 

MASTERCLASS / A SCUOLA CON GABER – Dopo il successo del convegno dello scorso anno, CANTAUTORI A SCUOLA, si è pensato a un seguito costruttivo. È prevista infatti, per mercoledì 17 ottobre, una Masterclass dal titolo A SCUOLA CON GABER. Una mattinata assieme agli studenti delle scuole superiori di Sanremo, in cui approfondire il significato, il periodo storico, culturale e politico in cui Gaber ha vissuto e scritto le più straordinarie canzoni. Alla Masterclass prenderanno parte anche artisti da sempre affascinati, studiosi o collaboratori del “Signor G”: Morgan, Neri Marcorè e Gian Piero Alloisio.

SCENOGRAFIA – Tanti sono gli esempi in cui l’arte e la musica si sono affiancati. Quest’anno sul palco del Premio Tenco ci sarà la VENERE DEGLI STRACCI, celebre opera-manifesto dell’arte povera firmata negli anni Sessanta da MICHELANGELO PISTOLETTO, a fare da scenografia alle serate.

 

EVENTI COLLATERALI – Non mancheranno gli eventi collaterali che accompagneranno la tre giorni, dalla mattina al tardo pomeriggio, nelle diverse location di Sanremo: presentazioni, incontri musicali e di parole – inediti e appositamente realizzati dal Club Tenco – che andranno in scena tra la Ex Chiesa di Santa Brigida alla Pigna, cuore della città vecchia, e la sede del Club Tenco, ex stazione ferroviaria. Molti gli ospiti tra cui i cantautori Bobo Rondelli e Peppe Voltarelli (nella giornata di anteprima del 17 ottobre) e il musicista Alessandro D’Alessandro.

LA COLLANA DEL CLUB TENCO – Nasce nel 2018 la collana I libri del Club Tenco ed è proprio quella del Premio Tenco l’occasione per la presentazione. Si parte con 3 libri: Giorgio Gaber di Luciano Ceri, Bulat Okudžava di Giulia De Florio e Vent’anni di Sessantotto – Gli avvenimenti e le canzoni che hanno raccontato un’epoca di Sergio Secondiano Sacchi, Sergio Staino e  Steven Forti.

La Rassegna della Canzone d’Autore (Premio Tenco 2018) è organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori -, Casinò di Sanremo, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Coop Liguria e Royal Hotel, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 18 al 20 ottobre.

Sono aperte le prevendite. Con l’abolizione del diritto di prevendita i biglietti hanno lo stesso prezzo sia in prevendita che al botteghino. Per info www.clubtenco.it; www.premiotenco.it; www.aristonsanremo.com.

*DICHIARAZIONI COMPLETE DEL RESPONSABILE ARTISTICO DEL CLUB TENCO, SERGIO SECONDIANO SACCHI, SULLE SCELTE DEL CAST

«Il titolo Migrans, che caratterizza l’intera annata delle iniziative del Club Tenco fa riferimento non soltanto all’ineludibile tema dei flussi migratori, di cui si parlerà soprattutto nei pomeriggi e di cui l’opera di Michelangelo Pistoletto La Venere degli stracci, scenografia in teatro, fungerà da costante richiamo visivo, ma a tutto ciò che riguarda l’attraversamento di confini: temporali, geografici, linguistici, culturali, musicali. Quindi, uomini, idee, musiche.

Dalla manifestazione di maggio a quella di ottobre i temi proposti nei dibattiti pomeridiani, i due cd allegati al Cantautore e la scelta del cast, sia degli spettacoli al Casinò, al Teatro Ariston e all’ex-chiesa di Santa Brigida, hanno seguito i molteplici indirizzi suggeriti dal tema.

 

Per quanto riguarda la parte spettacolare ci sono ”l’anno zero” 1958 che, con Modugno, Nanni Ricordi e i Cantacronache, ha visto l’ingresso nel campo vergine della “canzone d’autore” italiana (Bobo Rondelli & Peppe Voltarelli, la masterclass su Gaber con Morgan, Gian Piero Alloisio e Neri Marcoré) la canzone e la cultura italiana che escono dai confini nazionali imponendosi nel mondo (i due premi Tenco Zucchero e Carlo Petrini) gli emigrati (l’altro premio Tenco Adamo, Pippo Pollina, Sighanda, Olden, Capurso& Papìa) le storie di migrazioni e di esodi forzati (Simone Cristicchi) i viaggi musicali (Edoardo De Angelis, Tosca) la vita di confine (Davide Van De Sfroos) le aree in cui è stata sempre divisa la canzone italiana, commerciale, politica, artistica  (Lo Stato Sociale) l’emigrazione culturale e linguistica del rap (Willie Peyote) il passaggio del mondo della musica in quello della letteratura (Paco Ibáñez, Ginevra Di Marco, Alessio Lega, Elena Frolova, Giua). Partendo, naturalmente, dal consueto angolo dedicato a Luigi Tenco (Elisa)».

 

PREMIO TENCO 2018

il maggior riconoscimento della canzone d’autore italiana

 

I VINCITORI

 

ZUCCHERO – PREMIO TENCO ARTISTA

 

ADAMO – PREMIO TENCO ARTISTA

 

CARLO PETRINI – PREMIO TENCO OPERATORE CULTURALE

 

 

18 – 19 – 20 OTTOBRE

RASSEGNA DELLA CANZONE D’AUTORE

42° EDIZIONE

TEATRO ARISTON – SANREMO (IM)

 

 

 

Milano, 25 settembre 2018 – ZUCCHERO (artista), ADAMO (artista) e CARLO PETRINI (operatore culturale) sono i vincitori del PREMIO TENCO 2018, il riconoscimento assegnato dal 1974 alla carriera di artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d’autore mondiale. Le tipologie del premio sono due: per cantautori e per operatori culturali.

 

Così come per il cast della RASSEGNA DELLA CANZONE D’AUTORE anche la scelta dei Premi Tenco ha un forte legame con il tema Migrans – Uomini, idee, musiche.

 

LE MOTIVAZIONI DEI PRIEMI TENCO 2018

 

ZUCCHERO

Altro che figlio dell’Appennino, trattasi di Migrans a tutto tondo. Ha invaso con le sue canzoni i territori più ambiti e meno frequentati dalla canzone italiana. Il suo successo ha riguardato non solo i paesi e i mercati latini e dell’est Europa, tradizionalmente più prossimi a noi, ma ha conquistato anche quelli anglosassoni e nord-americani, i più difficili e ostici. Nel riuscirci, si è inserito di prepotenza nel ristretto gotha degli artisti internazionali.

CARLO PETRINI

Migrans infaticabile. La canzone ha accompagnato tutto il suo tragitto biografico, migrando per fertili lande sempre più estese e articolate. Langarolo epicureo, ha abbinato il piacere della buona tavola alla rigorosa proposta musicale dei Madrigalisti d’Oltre Tanaro, con i quali ha partecipato alle rassegne ‘90 e 91. Mentre spalancava l’attenzione sui valori della memoria gastronomica e agricola, con le Nete immetteva nel Tenco e nella canzone italiana una fresca ventata di cultura musicale contadina. Con la creazione di Terra Madre ha accompagnato le tradizioni rurali con le rispettive musiche. Scrivendo anche alcuni saggi occasionali, ha coinvolto cantautori e operatori musicali nella promozione delle sue iniziative offrendo alla canzone occasioni di confronto in territori per lei inesplorati. Un vero Migrans culturale.

ADAMO

È un Migrans totale, e non solo perché figlio dell’emigrazione. Jacques Brel lo definiva “il tenero giardiniere dell’amore” mentre lui, giovanissimo, incantava intere generazioni rivolgendosi sia ai padri delle ingenue debuttanti sia alle donne più infedeli dagli incontri nascosti. Andandosene per le strade deserte tra maledizioni notturne e lacrime affidate al vento, ha cantato, senza mai tenere il broncio, incontri, separazioni e perduti amor, come quelli nella Berlino divisa dal muro. Senza saperlo, ha percorso una lunga strada parallela a quella del Tenco: noi trattavamo la traduzione e lui scriveva sia in francese sia in italiano oltrepassando con disinvoltura le barriere linguistiche, noi scoprivamo Vysotskij e lui gli dedicava la canzone Vladimir, noi indagavamo il rapporto tra letteratura e canzone e lui componeva Pauvre Verlaine, noi ci schieravamo contro le guerre e lui scriveva canzoni antimilitariste come Alors, marchez! e En ton nom. Noi amiamo la storia e lui scriveva canzoni sulla guerra civile spagnola o sulla Palestina. Le convergenze parallele non esistono, dovevamo per forza incontrarci.

I Premi Tenco verranno consegnati nel corso della Rassegna della Canzone d’autore (Premio Tenco 2018) dal 18 al 20 ottobre presso il Teatro Ariston di Sanremo. Per info e prevendite: www.premiotenco.it; www.clubtenco.it; www.aristonsanremo.com.